Maker Faire presente e futuro

Maker Faire Rome è il presente (ma ha anche un futuro)

maker faire rome cut

La seconda edizione di Maker Faire Rome finisce oggi, con l’eco di 90.000 persone che hanno guardato e toccato con mano più di 600 invenzioni. E che hanno vissuto 360 workshop in un’area kids di 2000mq, popolata da 15.000 tra bambini e bambine. C’è solo una cosa da dire: grazie.

Grazie, siete meravigliosi. E grazie a ogni persona che ha contribuito a Maker Faire Rome: staff, makers, collaboratori, ufficio stampa, social media manager, organizzatori, curatori e curiosi.

Maker Faire Rome ci ha ricaricato le batterie: ora sappiamo che il presente può essere una grande rampa di lancio per un futuro migliore. Ci crediamo davvero, e ci piace l’idea di avere trascorso questa Innovation Week con voi.

Per usare le parole che Jeremy Rifkin ha inviato in video-messaggio a Maker Faire Rome:

“Questo è l’inizio di un lungo viaggio per ripensare il modo in cui pensiamo alle attività economiche dell’intero pianeta.”

Bene, sappiate che non vediamo l’ora di incontrarvi ancora. Ecco perché siamo già al lavoro per Maker Faire Rome 2015! Seguite #MFR15, stay tuned, don’t be bored and make things!