Maker Faire Rome si prepara al lancio

Maker Faire Rome si prepara al lancio

maker faire rome

Dal 27 settembre al 5 Ottobre esperti e protagonisti nel campo dell’innovazione provenienti da tutto il mondo si incontreranno a Roma per The lnnovation Week, una settimana di dibattiti, incontri e forum dedicati alle nuove frontiere della rivoluzione digitale.

Promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua azienda speciale Asset-Camera, The Innovation Week si pone l’ambizioso obiettivo di mettere Roma al centro del dibattito sull’innovazione a 360° gradi, toccando temi che spaziano dall’ Open Hardware agli Open Data, dalla Social Innovation all’Internet of Things.

La settimana avrà il suo momento clou, dal 3 al 5 Ottobre, con la 2° edizione europea di Maker Faire Rome, la più grande fiera dedicata al digital manufacturing, ai nuovi creativi e ai cosiddetti “artigiani digitali”, che lo scorso anno hanno incantato una folla di 35 mila curiosi di tutte le età con il frutto del loro ingegno.

Riconfermata la presenza di Intel nel ruolo di ‘main sponsor’ dell’intera manifestazione.

Oltre 100 gli speaker di fama internazionale che si alterneranno nelle varie conferenze tra Innovation Week e Maker Faire, come lo scrittore di fantascienza Cory Doctorow, l’astronauta Samantha Cristoforetti, l’artista cyborg Neil Harbisson, Adrian Bowyer, che ha cambiato definitivamente in mondo della stampa 3D rendendolo accessibile a tutti, Glenn Green, che ha impiantato una trachea stampata in 3D ad un paziente di sole sei settimane di vita, Luciano Floridi, docente di filosofia ed etica dell’informazione e direttore della ricerca presso la Oxford University, Britta Thomsen, membro del Parlamento Europeo, Commissione  Industria, Ricerca e Energia, Jonathan Ortmans, senior fellow Kauffman Foundation, Dmytro Gnap, giornalista investigativo, coordinatore di Yanukovych Leak.

Alla Maker Faire, che chiude l’Innovation Week, saranno esposte oltre 500 invenzioni strabiliantida 33 nazioni come: Printer Drones, la cuffia per guidare con il pensiero, Poly.Cloth, una app che ti aiuta a disegnare i tuoi vestiti in perfetto stile poligonale; Chimaera, lo strumento musicale che non dovrai neppure sfiorare con un dito e che produce una musica extraterrestre e molto altro.

Tantissimo inoltre lo spazio dedicato ai bambini e ai ragazzi, che potranno entrare in contatto con il mondo della programmazione, dell’elettronica, della robotica e della creatività digitale e realizzare concretamente videogiochi, robot, circuiti o video musicali, grazie a laboratori appositamente studiati che si terranno in un’area Kids di 2000 mq.